Cibi sani e convivialità. Bambini a tavola

Alcuni libri per bambini ci aiutano a conoscere, insieme ai nostri piccoli, i cibi sani e la convivialità. Ecco i consigli di lettura di Nini.

Come ogni famiglia italiana che si rispetti, uno dei nostri argomenti preferiti di conversazione è il cibo. Così anche molti dei libri che abbiamo letto, e riletto, e stra-letto insieme in questi anni con i nostri bambini, fin da piccolissimi, sono stati libri che raccontano l’importanza dell’alimentazione per la salute e la convivialità.

Conoscere i cibi sani

Un tema molto attuale quando si parla dei bambini è, purtroppo, l’obesità infantile, che si combatte principalmente con una corretta educazione alimentare.

Come ci suggerisce la nutrizionista Federica Pasiti, che collabora con noi nei laboratori organizzati da Nini a Roma, la conoscenza dei cibi sani, soprattutto di frutta e verdura, è la prima cosa per imparare a mangiare bene. Tu mangeresti mai una cosa che non conosci, la cui consistenza e sapore non ti è familiare?

Per questo Federica usa nelle sue consulenze con i suoi pazienti bambini le schede “Ma che bontà!”, che affiancano le nomenclature tipiche del metodo Montessori a storie e filastrocche su ogni singolo ingrediente. Questo metodo può aiutare anche ad evitare i capricci a tavola.

E, a proposito di filastrocche, ai Nini piace molto “Al supermercato degli animali”, un Racconto in rima, adatto anche ai bimbi molto piccoli, che ha vinto il premio Premio Andersen 2008 come miglior libro da 0 a 6 anni. Racconta l’importanza del mangiare sano e le differenze di dieta fra i vari animali, dove comunque “lo spazio surgelati non era frequentato, l’han chiuso l’anno scorso e adesso lì c’è un prato”!

Il piacere della convivialità

Spesso si parla della maleducazione dei bambini a ristorante, e di contro, di come molte famiglie ricorrano a tablet e cellulari per farli stare buoni e farli mangiare senza capricci o rifiuti.

Certo, i più piccoli possono annoiarsi, e non sono fisicamente pronti per passare molto tempo seduti senza essere intrattenuti. Tuttavia, imparare a godersi un pranzo o una cena fuori significa anche passare del tempo con la famiglia e con persone a cui vogliamo bene. Per questo uno dei nostri libri preferiti è La zuppa di sasso, di Anais Vaugelade.

cibi sani e convivialità - un libro

Un libro consigliato da Nini che racconta la convivialità

Già il titolo racconta di qualcosa fuori dagli schemi: un lupo senza denti chiede ospitalità a una gallina in una fredda sera d’inverno, perché vuole cucinare una zuppa molto strana: una zuppa di sasso. Questo diventerà il pretesto per una cena fra vicini, in cui ogni animale aggiunge il suo ingrediente preferito alla zuppa. Così come ogni personalità aggiunge qualcosa di interessante e unico al gruppo di amici.

E così tutti gli animali riscoprono il piacere della convivialità e dello stare insieme, raccontandosi delle storie e passando una piacevole serata davanti al caminetto. Proprio come potremmo fare noi con i nostri bambini sia a casa, sia al ristorante, occupando il tempo di attesa fra una portata e l’altra.

Bambini a tavola! Vita pratica in famiglia

Oltre agli argomenti cibi sani e convivialità, le letture di Nini riguardano la partecipazione alla preparazione del pasto! Un momento in cui si impara la condivisione dei compiti e la responsabilità. Il quarto testo che vi suggeriamo, dunque, è un libro cartonato, un altro racconto in rima, semplice ed efficace. Cinque piccole dita, di Nadja.

L’organizzazione di un buon pranzetto coinvolge tutte le dita nella preparazione, ognuna con un suo compito. Un pretesto per imparare i nomi delle dita, ma anche per capire come la collaborazione di tutti sia necessaria alla realizzazione di un obiettivo.

Questo libro ci aiuta anche a casa con le attività di “vita pratica”, che sono un pilastro fondamentale del metodo Montessori. Collaborare alle faccende domestiche, ognuno con le proprie possibilità, aiuta a sviluppare l’autonomia, e a sentirsi utile e “grande”!

L’apparecchiatura insegna ai bambini un sacco di cose: a contare il numero giusto di posate e stoviglie, riconoscere l’ordine in cui disporre gli oggetti, prima la tovaglia, poi il piatto, infine il tovagliolo, la cura e l’attenzione a maneggiare oggetti fragili e a non dimenticare nulla.

Hai visto la tavola di Nini apparecchiata? Il nostro Tavoluccico con le sedie Dindola è perfetto per essere apparecchiato con le tovagliette in linoleum lavabile, un progetto che abbiamo sviluppato con Officine Adda. Sono disponibili, come tutti gli altri prodotti di Nini, per la spedizione in tutta Europa, ma ordinabili per ora solo via mail a info@ninidesign.it.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *